Il Circolo Arci Paz è nato nel momento in cui un gruppo articolato di persone si è ritrovato unito dal desiderio forte e dalla convinzione che sia possibile creare uno spazio di incontro, di riflessione, di sperimentazione attraverso cui immaginare ed elaborare una visione alternativa a quella che ci viene comunemente proposta. Il fatto di essere un gruppo eterogeneo è per noi un punto di forza, perché solo dalla pluralità, dal confronto di punti di vista e desideri molteplici nasce la sintesi in cui trovano risposta bisogni differenti. Essere tante “teste diverse” è proprio quello che ci ha permesso di arrivare fin qui. C’è un filo rosso che lega tutte le nostre iniziative, anche se nascono sulla base di interessi compositi. È un’idea fortemente positiva, un punto di vista ottimista sulla realtà dei nostri giorni. Abbiamo scelto di far parte della rete Arci perché in questa formula si rispecchiano alcune idee che consideriamo fondamentali: la democrazia, l’antifascismo, l’impegno sociale, il desiderio di costruire un mondo diverso. La democrazia, il “potere del popolo”, comporta la partecipazione attiva alle idee e alle decisioni che riguardano tutti, è sentirsi parte di una comunità, far proprio l’interesse comune e lavorare per realizzarlo, senza delegare ad altri. L’impegno sociale del Paz si muove su due binari: da un lato l’individuazione di criticità e punti di rottura nel tessuto sociale, dall’altro la promozione culturale. La cultura, attraverso la musica, le immagini, il racconto, è un fortissimo stimolo alla riflessione, al confronto tra quanto già conosciamo e quello che di nuovo possiamo incontrare. In questo modo si sviluppa il pensiero critico e diventa di conseguenza più forte la possibilità per noi di immaginare il futuro che vogliamo. Crediamo che questo sia il primo passo nella costruzione di una società incentrata sull’uomo e sulle sue esigenze più profonde e che sia un modo per raccogliere le sfide che ci lancia questo millennio appena iniziato: la riconquista della dignità umana, l’interculturalità, la difesa del territorio...

Il Circolo Arci Paz vive grazie al lavoro volontario dei propri soci. Tutti gli utili (quando ci sono) vengono totalmente investiti nella ristrutturazione del locale, nel finanziamento delle iniziative culturali e sociali...e nelle bollette!
Se hai proposte da fare, iniziative da proporre, se vuoi dare una mano anche tu sei benvenuto!

Circolo Arci Paz - via del Pozzo n. 15 - Castano Primo (MI)